Link ~

14 settembre 2013

Recensione: Fermate gli sposi! | Sophie Kinsella

Buonasera gente!
Finalmente riesco a scrivere un post sul blog (che sto trascurando veramente troppo) ma tra lavoro, famiglia, concerti a cui andare etc etc, il computer ormai sta facendo la polvere.
Come è andata la vostra estate?
La mia è andata abbastanza bene, non vedevo l'ora che finisse solo per ritornare ai piumoni, ai maglioni, alle cioccolate calde e il freddo polare (per chi non lo sa: io odio il caldo e l'estate, detta da una che è nata il 23 Luglio è un paradosso, lo so...).
Bene, ciancio alle bande, vi lascio alla recensione dell'ultimo libro della Kinsella, fatemi sapere che ne pensate!



Titolo: Fermate gli sposi! (Wedding night.)
Autore, Anno: Sophie Kinsella, 2013.
Editore: Mondadori.
Prezzo: 20,00€ (Hardcover.)
Pagine: 379
Rating: 
Trama: Lottie non vede l'ora di sposarsi. Con l'uomo giusto, naturalmente: non ne può più di lunghe relazioni con fidanzati che sul più bello non se la sentono di impegnarsi davvero.E così quando anche Richard, che lei è convinta stia per farle la tanto attesa proposta, la delude, decide su due piedi che è ora di passare all'azione e accetta di convolare a nozze con Ben, un flirt estivo conosciuto per caso su un'isola greca molti anni prima e che lei non ha mai più rivisto. Ben si è appena rifatto vivo, e basta una cena per far scoccare nuovamente la scintilla tra i due: perché perdere tempo in inutili preparativi? Presto! Ci si sposa in quattro e quattr'otto e via per un'indimenticabile luna di miele nel luogo che ha visto nascere il loro amore.
Ma non tutti la pensano così: Fliss, la sorella di Lottie, e Lorcan, il socio in affari di Ben, sono contrarissimi e preoccupatissimi. Bisogna intervenire subito. I due sabotatori partono all'inseguimento dei neosposi che devono essere fermati a tutti i costi, prima che avvenga l'irreparabile... Le conseguenze saranno disastrosamente comiche per tutti.



«Voglio sapere cosa è successo.» [...] «Caro ragazzo» ribatto con gentilezza. «Sei cresciuto, ecco che cosa è successo.»


In questo libro troviamo Lottie: ragazza sognatrice, con mille idee in testa, tra cui l'idea che il suo ragazzo Richard le chiederà di sposarlo.
Troviamo Fizzie: sorella di Lottie, cinica e acida, con un divorzio faticoso sulle spalle e una piccola peste - Noah - da tenere a bada per via del suo essere bugiardo cronico.
Troviamo Ben: ex-fiamma di Lottie che si ripresenterà nel momento meno opportuno.

Lottie è al cento per cento sicura che il suo ragazzo Richard le chiederà di sposarlo, solo che... non è così.
Dopo questa batosta si butta in una delle sue 'scelte infelici', così le chiama Fizzie, la sorella di Lottie.
Ben è una di queste scelte, dopo essersi trovati dopo tanto tempo, lui e Lottie capiscono che la scintilla scattata quando si erano trovati per la prima volta in vacanza, non si è ancora spenta, decidono di sposarsi.
Un matrimonio non premeditato, di getto, spontaneo, che fa andare totalmente fuori di testa tutti quanti.
Fizzie cercherà di convincere la sorella a non sposarsi, accettando perfino l'aiuto di Lorcan - un amico di Ben - un tipo piuttosto burbero e antipatico.

Partiranno così per Ikonos, dove Lottie e Ben hanno deciso di passare la loro luna di miele in modo da ricordare i vecchi tempi, per riuscire a far ragionare i due.
Tra imprevisti, bugie, ex-mariti egoisti, ex-ragazzi che tanto ex non vogliono essere, l'impresa di Fizzie non sarà così semplice.
Riuscirà Fizzie a fermare in tempo la sorella e a salvarla dalla sua ennesima scelta infelice?
Non resta che leggere il libro!


Ho adorato il libro, certo, vedendo il nome della Kinsella e conoscendo gli altri suoi libri mi sarei aspettata qualcosa di molto più divertente.
Però, per una lettura estiva devo dire che questo libro è più che perfetto.
Il mix di serietà, comicità e romanticismo (chi di noi non sogna un ragazzo/a che ci faccia la proposta di matrimonio?) ha fatto sì che divorassi letteralmente il libro.
Mi sono innamorata di Fizzie, acida e cinica, con un'avversione verso gli uomini per colpa del suo ex-marito, che diventa dolcissima quando si tratta di suo figlio.
Ho odiato Ben dalla prima volta che ho letto il suo nome, l'ho trovato spocchioso, troppo convinto di se stesso e fissato con una sola cosa (o meglio, un solo buco).
Come detto poco sopra: consiglio questo libro a chi cerca una lettura leggera, a chi si vuole fare due risate tra situazioni assurde e a chi vuole riflettere un attimo sulla questione matrimonio/famiglia/persone che si amano.

Fatemi sapere che ne pensate se lo avete già letto e, invece, se non lo avete fatto: fatemi sapere se lo leggerete o meno!

Sunshine.

Nessun commento:

Posta un commento